Politiche per l’immigrazione

 
Politiche per l’immigrazione

Politiche per l’immigrazione: presentato un progetto per la ristrutturazione di una porzione dell’immobile della ex Scuola Media Carducci

Un progetto di ristrutturazione edilizia e di adeguamento alla normativa vigente in materia di sicurezza, igiene e risparmio energetico dell’immobile di Via Romanello (area retrostante della ex scuola Carducci – 2° piano) è stato approvato dalla Giunta Comunale del 13/05/2010 con l’obiettivo di destinare questa struttura alla realizzazione di un centro polifunzionale per l’inserimento sociale e lavorativo degli immigrati regolari.

Il progetto per l’importo complessivo di € 790.000,00 è stato presentato nell’ambito del PON “Sicurezza per lo sviluppo. Obiettivo convergenza 2007 – 2013” sulla base del bando pubblico di finanziamento pubblicato dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione a valere sull’obiettivo operativo 2.1 “realizzazione di iniziative in materia di impatto migratorio”.

La finalità dell’iniziativa ministeriale è quella di porre in essere azioni integrate e strategiche che favoriscano processi di mediazione istituzionale e percorsi di integrazione e inclusione sociale nei confronti degli immigrati extracomunitari regolari. L’autorità di gestione intende finanziare con questo bando le attività di ristrutturazione, adeguamento e riqualificazione di immobili pubblici, i quali verranno utilizzati per l’erogazione dei servizi di formazione, orientamento, accompagnamento al lavoro, mediazione culturale, apprendimento linguistico, attività ricreative e altri servizi rivolti agli immigrati regolari.

Si registra nel territorio comunale la presenza di n. 321 (trecentoventuno) immigrati extracomunitari regolari con un’accentuata provenienza dall’Albania e dall’area del Maghreb e con questo progetto l’Amministrazione Comunale intende realizzare sul un riferimento stabile per gli immigrati e per quanti hanno contatto con loro, per accogliere le principali istanze di inserimento ed integrazione sociale, favorire la cittadinanza attiva, favorire l’accesso all’informazione, agevolare gli adempimenti amministrativi, favorire la conoscenza della normativa nazionale vigente e delle procedure per l’inserimento lavorativo e accompagnare le persone migranti in un effettivo inserimento occupazionale.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato > (982 valutazioni)