Gli auguri del Sindaco per il nuovo anno

 
Gli auguri del Sindaco per il nuovo anno

Gli auguri del Sindaco per il nuovo anno

 

Comincia un nuovo anno e come sempre accade, ognuno di noi rimette tante aspettative.

L’anno che ci accingiamo a vivere non sarà come gli ultimi trascorsi.

La crisi finanziaria in atto richiede intense valutazioni sulle politiche da adottare sui territori, perché possano essere attenuate le conseguenze economiche che purtroppo ricadranno sulle nostre famiglie.

Penso in particolare alle famiglie che si sostengono con redditi molto bassi e che con molta difficoltà giungono a fine mese. La responsabilità di Sindaco della città, mi fa avvertire quotidianamente questo disagio crescente incontrando molti cittadini che si rivolgono chiedendo supporti e interventi di natura sociale.

Sono però accompagnato dalla certezza che ce la faremo, perché la comunità ruvese è legata da un legame di solidarietà molto forte, direi indissolubile, trasmesso dalle generazioni dei nostri genitori che ci hanno insegnato il valore della sobrietà e dell’accortezza nella gestione delle nostre economie.

La nostra comunità che in questi anni ha vissuto notevolmente la crisi del settore agricolo, fonte primaria della nostra economia locale, oggi sono convinto potrà ricostruire il suo riscatto proprio puntando su questo settore che potrà divenire volano di nuove forme di sviluppo produttivo e occupazionale.

L’economia della nostra città è una economia sana, che si è costruita sulla energia operosa delle nostre attività produttive, che sono certo potranno reggere gli effetti della crisi finanziaria che stiamo vivendo.

L’amministrazione della nostra città, con sobrietà, e direi silenziosamente, ha operato in questi anni perchè il piano regolatore potesse finalmente completare il proprio piano urbanistico. Il lavoro è stato duro e faticoso, ma con pazienza e determinazione, oggi siamo in grado di dare seguito alle aspettative dei tanti cittadini che da anni attendono di poter investire i propri risparmi nella realizzazione di una propria casa.

Ma la nostra prospettiva non si limita all’oggi, perché insieme al Politecnico dell’Università di Bari siamo impegnati nella predisposizione del P.U.G. (Piano Urbanistico Generale) che ha l’obiettivo di disegnare lo sviluppo urbanistico della nostra città tenendo ben presenti le caratteristiche ambientali e paesaggistiche del nostro territorio, le qualità dell’ambiente e del vivere urbano, le opportunità di sviluppo della nostra economia. E’ questo il programma più importante che in questo 2009 l’amministrazione è chiamata a sviluppare e vuole farlo con tutti i cittadini.

La comunità, ogni singolo cittadino, insieme alle forze politiche di maggioranza e di opposizione, alle associazioni, alle istituzioni scolastiche e a tutti i luoghi di aggregazione della nostra città, deve sentirsi partecipe nel disegnare la prospettiva di sviluppo economico e sociale che segnerà il nostro futuro.

La nostra città, in questi prossimi mesi vedrà segni importanti di iniziative che vogliono incidere sullo sviluppo socio culturale. Parlo innanzitutto del nuovo teatro che, sono certo, segnerà una nuova stagione culturale del nostro Paese. I genitori, gli insegnanti, le famiglie, non perdano occasione per far approcciare i bambini alla proposta culturale che da questo contenitore sta gemmando nel nostro Paese.

Molto significativo ritengo il nuovo approccio che abbiamo voluto dare alle politiche di sviluppo del nostro turismo, con la nascita dello sportello I.A.T. (Sportello di informazione e accoglienza turistica) e la realizzazione di due zone camper attrezzate per garantire una più consistente accoglienza turistica. Lo sviluppo dell’economia legata al turismo, è la scommessa del nostro futuro e deve molto legarsi da una parte alla valorizzazione del patrimonio storico e artistico della nostra città e dall’altra alle politiche di promozione del nostro Parco dell’Alta Murgia.

Nell’anno 2009 avranno inizio nella nostra città importanti interventi di rigenerazione urbana.

Il più significativo riguarderà Piazza Dante, il più importante centro di aggregazione delle famiglie ruvesi, degli anziani e dei bambini, ma l’ultimo Consiglio Comunale del 2008 ha posto le premesse per la ristrutturazione a breve della nostra Pineta Comunale.

Non meno importante ritengo il progetto di completamento infrastrutturale della zona industriale con la sistemazione della viabilità esistente e il completamento di nuove strade.

Il lavoro che ci attende è molto impegnativo, ma i valori e la tradizione che hanno da sempre accompagnato la comunità ruvese saranno la linfa del nostro futuro.

Grazie a quanti in questo anno trascorso, con il proprio lavoro, soprattutto quello volontario, hanno contribuito a far crescere la nostra città.

 

Michele Stragapede Sindaco

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato > (992 valutazioni)